Floriterapia, Il Canto di Estia di Marisa Raggio

I Fiori di Bach, dal nome del medico gallese Edward Bach, sono alla base di un metodo naturale che, con l’utilizzo di 38 diverse essenze naturali, mira a riequilibrare stati d’animo disarmonici che possono produrre disagio e malattia.

“Cerca il permanente conflitto mentale nel paziente, dagli il rimedio che l’assisterà nel sopraffare quel particolare difetto e tutto l’incoraggiamento e la speranza che si può; la virtù guaritrice dentro di lui farà da sola tutto il resto”
(Edward Bach, Libera te stesso, Macro Edizioni, p.66)

Le 38 essenze di Fiori di Bach secondo i cinque gruppi tematici in cui li ha divisi lo stesso Edward Bach:

Rock Rose – Mimulus – Cherry Plum – Aspen – Red Chestnut.
Cerato – Scleranthus – Gentian – Gorse – Hornbeam – Wild oat.
Clematis – Honeysuckle – Wild Rose – Olive – White Chestnut – Mustard – Chestnut Bud.
Heather – Impatiens – Water Violet.
Agrimony – Centaury – Walnut – Holly.
Larch – Pine – Elm – Sweet Chestnut – Star of Bethlem – Willow – Oak – Crab Apple.
Chicory – Vervain – Vine – Beech – Rock Water.
Rescue Remedy.

 

 

 

 


Seminari di Floriterapia

Per Seminario intendo un ambito in cui svolgo un’attività di docenza in Floriterapia e in Materie Umanistiche, con l’intento di offrire una formazione professionale che comprenda un percorso di arricchimento personale.
Di solito il Seminario è composto di una parte teorica ed una esperienziale in cui ai partecipanti sono proposte esercitazioni pratiche e simulazioni ricavate dalla mia esperienza di floriterapeuta e counselor.

 (Immagine di Gabriele Krause)

 

 


Corsi di Floriterapia

Che cos’è la Scuola dell’Unione di Floriterapia di Milano?

Un Corso triennale di formazione e ricerca in Floriterapia.
Formazione riconosciuta dall’Albo professionale “Registro Italiano Floriterapeuti/RIF”
Comprende 8 week end all’anno per 15 ore a week end.

Che cosa offre:

una profonda conoscenza teorica delle essenze floreali e delle radici filosofiche e spirituali all’origine di questo concetto di salute;

un’esperienza pratica delle principali tecniche utili a “conoscere la natura umana e le leggi universali che la regolano*”;

un’occasione di crescita personale che permetta il superamento di schemi comportamentali condizionamenti, incoraggiando una evoluzione delle proprie dinamiche relazionali e creative.


A chi si rivolge:

a chi vuole affrontare lo studio approfondito della Floriterapia per un orientamento professionale, a chi sta vivendo una fase di cambiamento e avverte l’esigenza di offrire nuovi orizzonti alla propria vita e a tutti coloro che desiderano “essere d’aiuto agli altri*” come insegna Edward Bach.


Per il rilievo dato al percorso di crescita interiore e al riequilibrio emozionale degli allievi, l’iscrizione alla scuola è riservata a un numero limitato di persone.


*
Tratto da “Guarisci te stesso” di Edward Bach.

 (Immagine di Gabriele Krause)

 

 

 

 

 

Archivio Articoli